Le Pietre di Talarana – Sul perché la saga si chiama così…

Se qualcuno se ne fosse accorto il sito ha subito alcuni cambiamenti. Questi sono stati dettati più che altro dalla necessità di uniformare la situazione dal punto di vista pratico. La serie non aveva un titolo o meglio, mi sono sempre vietato di pensarci fino a quando non avessi finito il secondo romanzo. Ora che il secondo è finito (e il titolo è ancora top secret) è arrivato il momento di dare una veste uniforme alla faccenda. Non solo il titolo è cambiato (e di conseguenza cambierà anche la copertina del primo romanzo in un prossimo futuro) ma cambieranno anche i titoli. Se il primo fino a qualche giorno fa si intitolava “L’Ombra del Tiranno” adesso il titolo completo sarà “Le Pietre di Talarana I – L’Ombra del Tiranno”.

Obiettivamente mi rendo conto che non sia un titolo particolarmente originale. Con i miei consulenti di immagine (li chiamo così per farli gasare, in realtà sono forse le uniche persone che hanno veramente letto questo romanzo) ci siamo spaccati la testa per giorni (e chi ha partecipato lo sa bene) per trovare un titolo che in un certo senso potesse abbracciare tutta questa mastodontica opera. Visto che nessuno di voi conosce la trama per intero (e a volte nemmeno io posso dire di conoscerla) vi risparmierò la serie di divagazioni che ha portato alla scelta di questo titolo. Anzi, a livello effettivo il titolo da solo dice non poco sull’intera e complessa faccenda: queste pietre ci sono e influenzano non poco la storia. Capisco che costituisca uno spoiler (nel primo libro se ne parla appena, per ovvie ragioni) ma credo che sopravviverete.

Piccola chicca, che è più che altro una confessione che mette in luce la pigrizia mia in primis e quella dei miei fidati in secundis. “Le Pietre di Talarana” doveva essere il titolo del secondo romanzo, questo variato poi in funzione del fatto che il titolo figo fosse appannaggio del titolo della saga. A dispetto di tutto a me piace anche il nuovo titolo del secondo. Mi ci devo ancora abituare ma ho digerito cose ben peggiori.

 

Lascia un commento

Archiviato in Romanzi inediti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...