Archivi tag: self publishing

V

v24

Annunci

Lascia un commento

19 febbraio 2017 · 2:33 pm

Selenophobia in uscita!

SELENOPHOBIA

 

Selenophobia, l’ultimo racconto horror da me scritto nel 2015, è finalmente disponibile nei maggiori store gratuitamente in ogni formato (da oggi l’ebook è gratis anche su Amazon!).

Non si tratta di un racconto particolarmente lungo (intorno alle 30 pagine) e, a differenza di alcune altre produzioni, ha un ritmo molto più serrato e incalzante. Altri racconti dello stesso genere (con diversi gradi di contaminazione tra l’horror e il fantascientifico) usciranno nei prossimi  mesi, sviluppati parallelamente con la stesura del lungamente atteso Morslinger II.

Di seguito i link per il download:

Smashwords

Kobobooks

Itunes

Amazon

Buona lettura

Il vostro affezionato

AHD

 

Lascia un commento

Archiviato in ebook fantasy gratis

Selenophobia – racconto horror

In anteprima, l’incipit di Selenophobia, un nuovo racconto horror (una pausa dal fantasy classico ogni tanto è lecita), presto disponibile gratuitamente in tutti gli store. Come altri racconti brevi ha influenze lovecraftiane (qui trovate maggiori informazioni su Howard P. Lovecraft e la sua sterminata produzione), già sperimentate nel racconto horror Orco Rosso, che potete trovare qui.

Ultimo appunto: la Selenophobia, una patologia psichiatrica realmente esistente, è la paura inconscia della Luna.

selenophobia racconto horror gratis ebook

“Il mio nome è Arthur Panghast e se rivelo la mia identità apertamente è perché ciò che mi accingo a descrivere non nuocerà al mio nome più di quanto sia già stato possibile attraverso le azioni. Metterò nero su bianco tutti i fatti che mi hanno portato alla misera condizione in cui verso, senza tralasciare nessun particolare affinché, io stesso o chi leggerà queste righe, possa un giorno convincersi del fatto che non sono pazzo.

La mia fronte è madida e le mani si contorcono febbrili nella vana speranza di dimenticarne l’esistenza, eppure so che è là, là fuori, appena oltre le decrepite mura di questa catapecchia sperduta. Mi attende, la sento invocarmi con voce suadente e melodiosa, promesse intrecciate con le chiome degli alberi mosse dal vento, come un’amante che reclami il suo compagno.

Ma forse, questa sera, forse questa sera sarà l’ultima volta. Il foglio bianco per un attimo mi fa rabbrividire, il candore così ostentato è per me quasi nauseabondo e la mano trema! Per il cielo, per buio abisso che essa trema, mentre scrivo di getto queste parole disperate e di ammonimento.

Mi sono preparato, sono pronto a sfidarli, ora come mai era accaduto prima. E se il tempo e lo spazio non sono stati sufficienti a mettere pace tra me e la loro presenza, allora ci penserà la pazzia e io sarà infine libero dal tormento. Ripercorro con lo sguardo ogni anfratto della casa, alla ricerca di uno spiraglio rivelatore, di un segno della sua malevola presenza, poi guardo l’orologio e scuoto la testa. Mancano ancora pochi istanti al tramonto e, secondo il bollettino dell’Associazione Astronomica, questa notte la luna, per via di un particolare allineamento, apparirà più grande di quanto sia mai apparsa a memoria d’uomo.

Tutto tace al di fuori ma sussulta e ulula da dentro. Il mio cuore pensa di tradirmi e il perfetto meccanismo che fino a sole poche ore fa, sotto lo sguardo benevolo del sole, si teneva placidamente in disparte, si è fatto adesso ossessivo e incoerente ritmo sopra al quale le mani danzano per comporre le parole di questa folle missiva”.

Colgo l’occasione inoltre per augurare a tutti i lettori (e anche ai detrattori) un felice anno nuovo.

A presto,

Il vostro affezionato

AHD

Lascia un commento

Archiviato in ebook fantasy gratis, Romanzi inediti, selfpublishing

Le Pietre di Talarana Vol. I-IV in uscita

Torno a scrivere sul blog dopo un lungo periodo di riflessione e di impegni che, per un verso o per un altro, mi hanno tenuto un po’ fuori dal giro della scrittura.

Un’assenza momentanea che però ha fatto maturare in me la convinzione che fosse necessario rivedere (e ristrutturare per certi versi) la saga fino al punto in cui è arrivata, al fine di darle un aspetto, sotto il profilo editoriale, più uniforme e consapevole. Sono molte le cose cambiate da quando ho iniziato a scrivere (quasi dodici anni fa) e certe ingenuità e lacune andavano appianate. Così ho deciso di riprendere in mano uno a uno i libri della saga, lavorare su un nuovo editing e limare aspetti che, almeno per il sottoscritto, iniziavano a stridere. E’ stata un’occasione non da poco e per lungo tempo rimandata quella che mi sono concesso in questi ultimi tempi, ripercorrere tutta la storia fin dall’inizio e coglierne, uno dopo l’altro, i frammenti che, sommati insieme, ne hanno tracciato la strada. Ho riscoperto così pagine leggere che mi hanno fatto ridere, così come altre che mi hanno un po’ emozionare (ogni scarrafone è bello a mamma sua, che ci volete fare…). Per farla breve, ho provato quello che, genuinamente e in tutta onestà, volevo che i miei lettori provassero leggendo questa storia. Dopo anni di giudizi più o meno opinabili, incazzature (perdonate il francesismo) e tentennamenti, quello che davvero mi importa è poter regalare ai lettori emozioni, storie e sogni.

Proprio come desideravo dodici anni fa e credevo non sarei mai riuscito a fare.

Veniamo a noi. Come dicevo, quest’anno non uscirà nessun nuovo capitolo della storia. Alla luce del lavoro dietro Le Pietre di Talarana IV, questo è un bene. Capiamoci, non è che Le Pietre di Talarana V sia stato lasciato in un angolo (anzi, la trama è stata delineata quasi totalmente) ma ci vorrà ancora un po’ prima di poterlo leggere. Il livello maturato con L’Avvento del Tiranno è uno standard, a mio avviso perlomeno, molto alto che deve necessariamente essere mantenuto (e possibilmente superato), un’avventura, dal mio punto di vista, che ha bisogno di una ricca fase preparatoria, soprattutto in campo storico. Nonostante si tratti di un fantasy, non ho mai avuto intenzione di fare scelte di comodo.

Vi lascio con la migliore delle anticipazioni, la copertina. Il volume sarà disponibile intorno ai primi di Dicembre in tutti gli store online.

 

Le Pietre di Talarana 1-4 volume unico

 

Ps: per chi di voi lo avesse notato, sui libri della serie (almeno su quelli già riediti) è comparso il logo di streetlib.com, nuova incarnazione di Narcissus, il provider grazie al quale siete in grado di leggere quasi tutti i miei libri e al cui staff, come sempre, va tutta la mia gratitudine per aver reso possibile il realizzarsi di questa mia passione.

Il semprevostro affezionato,

AHD

Lascia un commento

Archiviato in Romanzi inediti, selfpublishing

Racconti il seguito! Sì ma di cosa?

Le Pietre di Talarana IV è uscito da nemmeno un mese e finalmente la serie “madre” ha superato la metà del suo percorso. Un gran bel traguardo ma… …Ma diciamo che questo non fa altro che alzare l’asticella e di fatto, più che una meta vera e propria, il libro appena rilasciato costituisce un punto fermo (un riferimento), fissa uno standard al quale guardare nel prossimo futuro.

La domanda andrebbe forse posta in maniera diversa: cosa farà Alessandro H. Den adesso? Si impegnerà subito nella stesura di Le Pietre di Talarana V?
Risposta: No, vorrebbe ma al momento non è possibile. Prima di affrontare il ciclo conclusivo della saga dovrà rispolverare alcune conoscenze storiche al fine di rendere in maniera quanto più possibile realistica alcuni futuri sviluppi. E lui, il Den per capirsi, alla Storia ci tiene, eccome.

Ci propugnerà qualcosa di nuovo?
Risposta: Nì (o So, dipende dai punti di vista). Qualche anno fa, qualcuno ricorderà, ho rilasciato un racconto breve estemporaneo, meglio noto come Morslinger – Ora Zeta. Dopo molti tentennamenti e rinvii ho deciso di buttarmi su quello.
Il motivo? Perché a differenza di quello che succede in Le Pietre di Talarana dove tutti più o meno parlano in toni misurati e pacati, mangiano in punta di forchetta e alzano il mignolo quando si conviene, in Morslinger posso permettermi di essere politicamente scorretto, irriverente e truce.

Mondi diversi, ambientazioni diverse ed età diverse. Morslinger non è una storia per adolescenti (nonostante debba ammettere che il mio pubblico di lettori non è decisamente teenager), non ha lo stesso enorme retaggio di Talarana né la stessa durata. Anzi, in questo, Morslinger non è che un esperimento. Però, come tutti i creatori, credo che in questo esperimento ci sia del buon materiale su cui lavorare, bei personaggi (sì, la Morte è un ottimo comprimario) e anche un modo, nemmeno tanto velato, per esorcizzare la triste mietitrice.
Va da sé che questa scelta non comprometterà in alcun modo la stesura dei seguiti di Le Pietre e Memorie di Talarana (anche perché è noto che io inizi i nuovi romanzi della serie sempre intorno a giugno, come da tradizione).

 

A questo punto non posso che invitarvi (qualora ancora non l’aveste fatto) a scaricare Morslinger – Ora Zeta gratuitamente
A proposito, qui sul blog Chicchi di Pensieri, trovate una rara recensione sul racconto

Link download ebook gratis

Amazon
Kobobooks
Itunes store

Lascia un commento

Archiviato in intervista

Le Pietre di Talarana IV – L’Avvento del Tiranno

le pietre di talarana iv l'avvento del tiranno Sinossi Il tempo degli ultimi miracoli è ormai giunto e, con il favore di Uriadrel, i domini sotterranei si preparano a combattere fino all’ultimo demone per il ritorno di Behelstedor. Greg e i suoi compagni saranno coinvolti in una lotta contro il tempo e in uno scontro totale il cui esito è appeso a un filo. Niente e nessuno sarà più come prima. Contiene i seguenti extra: – Il “Compendium” la prima guida ai personaggi e ai luoghi della Saga Le Pietre di Talarana – Enciclopedia delle Arti Magiche Link acquisto Amazon http://goo.gl/DmKhgV Kobo http://goo.gl/gPrxZH iTunes http://goo.gl/aTZGJ8


Non è mai semplice finire un libro, così come non lo è mai cominciarlo. Non è mai semplice iniziare un percorso, tantomeno lo è portarlo avanti e svolgerlo in ogni sua parte. Le Pietre di Talarana IV è il frutto di oltre undici anni (precisamente oggi 8 marzo) di fatiche, notti insonni, fogli stracciati e frasi cancellate. Una volta ho detto che il libro è per me ciò che accade nel corso della stesura: Le Pietre di Talarana IV è stato molte cose per me. Ho parlato di come il numero 4 rappresenti per me la chiave di volta, il tassello che inserisce gli elementi per arrivare alla conclusione della vicenda. In questo, ammetto, c’è molto di vero. Scrivere questo romanzo è stato e rappresenterà sempre l’icona di un momento appagante, lungo e complesso della mia vita, esattamente come lo è la storia che ho narrato, allo stesso modo in cui lo è la storia di ognuno di voi. Ringrazio tutti per la pazienza e la fiducia dimostrata negli anni. Nello specifico, oltre a chi abitualmente ringrazio (e che, per molte cose, in questa occasione sembra abbiano aspirato alla santità) vorrei ringraziare tutti i lettori beta che hanno contribuito a limare la stesura con i loro pareri e osservazioni, abilissimi scova errori a cui va buona parte del merito se in questa occasione i refusi saranno più esigui del solito. Grazie a tutti.

AHD

Lascia un commento

Archiviato in Romanzi inediti

10 cose che non sapete su Le Pietre di Talarana

butters writer

esempi di scrittore incompreso. Credits to South Park

 

 

1. Angeli Dorati e Demoni non hanno nessun legame. Scelsi questi due nomi per facilitare in voi lettori l’associazione degli schieramenti. Gli Angeli non sono angeli cristiani (o meglio non lo sono in senso stretto) e i demoni non sono angeli caduti (nonostante Behelstedor possa essere in qualche modo assimilato alla figura di Satanael. Ma questo non l’ho inventato io, è un classico letterario delle manifestazioni iconografiche del maligno). A posteriori, capisco che questa cosa ancora non sia stata ben compresa. Se poi vogliamo discutere sui nomi…beh, quello è un altro paio di maniche.

2. Il nome “Darlidan” viene da Darlindana, la mitica spada di Orlando ne “L’Orlando Furioso” dell’Ariosto. Per transizione (nonostante non sia direttamente menzionato nei romanzi), anche l’alabarda di Dalagoth si chiama Darlindana.

3. Talarana è un nome inventato. Questo non vuol dire che non vi abbia trovato significati successivamente. Telarana in spagnolo significa “tela di ragno” e rappresenta in realtà molto bene la conformazione dell’antica capitale imperiale (anche se il logo è stato creato prima di apprendere la cosa). Il prefisso tal- è utilizzato anche per formare il nome della lingua corrente nella storia, il talhassiano. Non dimentichiamo che Talarana viene tradotto con “gemma sopra le acque” quindi la parola andrebbe divisa in Tal-a-rana.

4. Il colore degli occhi è uno dei tratti fondamentali dei personaggi, un particolare molto importante che in futuro avrà importanza maggiore.

5. Non sono un grande amante dei draghi ma ho lo stesso deciso di utilizzarli nella storia, nonostante il loro ruolo non sia del tutto centrale, con buona pace dei dracofili.

6. Il secondo nome di Greg, Iranon, è uno dei tanti omaggi a H.P.Lovecraft disseminati nel libro. La saga presenta un certo sincretismo (soprattutto nei nomi), per i quali ho deciso di inserire diversi riferimenti. Mosmaimonid di Zolon è chiaramente un riferimento a Mose Maimonides. Il nome della piramide di Zolon è Muroiam Som, ovvero la locuzione latina mos maiorum, il costume (sapere) degli antichi.

7. Non ho studiato greco antico ma, senza esserne consapevole, ho correttamente utilizzato il termine “therion” (bestia) per dare il nome a incantesimi nei quali si utilizzano manifestazioni fisiche degli spiriti più potenti. Sono soddisfazioni.

8. Il termine Pari e la frase “creato Pari” che utilizzo è mutuata dal mondo latino. Augusto, il primo imperatore romano, era stato inizialmente designato col titolo di primus inter pares. Avevo valutato di utilizzare Pares in luogo di Pari ma il singolare “Par” mal si addiceva alla narrazione. Ho così optato per il titolo di Lord, unico anglicismo che mi sono permesso di utilizzare.

9. Ne Il Corno dell’Apocalisse ci sono molti riferimenti a figure storiche realmente esistite (o simil leggendarie), anche nelle frasi. Shailie di Naren utilizza frasi prese in prestito dalla Contessa di Castiglione (amante di Napoleone III e spia italiana per conto di Cavour), l’antenato di Samarlec conosciuto col titolo di Maggiordomo è preso dal titolo franco alto medievale (il cui maggior esponente fu Pipino il Breve, padre di Carlo Magno). Il primo imperatore di Selthon (il padre naturale di Greg) è nominato come Uther Selthon I, un accenno palese al padre di re Artù. Gli esempi potrebbero continuare a lungo.

10. Gli unici giochi di ruolo con cui ho giocato sono i Final Fantasy (7 bello- 8 fantastico-9 mah-10 n.p.). Sui libri fantasy che ho letto non mi esprimo. In compenso potete chiedermi quasi tutto a proposito di Asimov o Lovecraft.

 

11. Lo so che avevo annunciato 10 punti e non 11 ma preferisco le cifre tonde. Le Pietre di Talarana IV uscirà a marzo. Avevo fatto male i conti con le tempistiche per la seconda e la terza stesura (editing incluso), con buona pace dei detrattori. Vi assicuro che varrà la pena attendere ancora pochi giorni.

Lascia un commento

Archiviato in intervista, selfpublishing

Beta 4 testing

"Dategli ascolto oppure..."

“Dategli ascolto oppure…”     


Un anno fa circa terminava la stesura di Le Pietre di Talarana III e iniziava quella del quarto romanzo della saga. Lo scorso anno il tutto si è svolto un po’ di corsa (anche per via di un romanzo di prossima uscita in libreria che richiedeva attenzione, scritto a quattro mani con Maria E. Gattuso) e il beta testing è passato un po’ in secondo piano, nonostante poi il romanzo si sia rivelato un successo (almeno per il momento, queste sono le voci in merito).

Stavolta, con un po’ più di tempo a disposizione, l’idea sarebbe quella di replicare l’esperienza.

Come per la volta precedente i requisiti sono i seguenti:

– Aver letto i primi tre volumi della serie Le Pietre di Talarana (a proposito, potete trovarne degli estratti gratuiti su Amazon.it)

– Facoltativo: aver letto i primi due Memorie di Talarana


Le adesioni saranno accettate qui o sulla Pagina Facebook entro il 30 settembre. Le Pietre di Talarana IV sarà suddiviso in 4 parti (no, non vale come spoiler) e ai beta tester sarà fornita una parte alla volta. Al termine della lettura e relativo riscontro sarà distribuita la seconda e così via.

pero di essere stato esauriente, per ulteriori chiarimenti potete contattarmi qui

Buon inizio settimana (si fa per dire)

 

AHD

Lascia un commento

Archiviato in Romanzi inediti

Super Summer Promo!

 

ebook promozione fantasy

Dal 1 al 16 agosto tutti i volumi singoli delle serie bestseller fantasy italiana Le Pietre di Talarana e Memorie di Talarana saranno disponibili al prezzo speciale di 0.99 € cadauno!


 

sc-big-121124032114292

Le Pietre di Talarana I – L’Ombra del Tiranno

Prezzo: 0.99 €

Link Amazon

Link Kobobooks

Link Apple store

Una Tempesta annuncia l’inizio dei cambiamenti per un mondo rimasto per quasi mille anni vittima della lotta tra le due grandi potenze del pianeta: l’Impero di Selthon da una parte e il Regno di Naren dall’altra. Nel mezzo, a separarli, il grande Oceano Centrale. La capitale imperiale è il teatro di questi cambiamenti, uno dei suoi funzionari l’uomo che riceverà da quattro figure angeliche un bambino nel quale è riposta la speranza di liberare il pianeta da un’antica e oscura minaccia.


 

18654

Le Pietre di Talarana II – L’Erede di Talarana

Prezzo: 0.99 €

Link Amazon

Link Kobobooks

Link Apple store

La guerra tra l’impero di Selthon e il regno di Naren è infine scoppiata e il mondo è sull’orlo del baratro. Molti pericoli e rivelazioni attendono Greg e i suoi compagni, in una corsa folle contro il potere dei Pari e la rinascita del loro Signore. Una volta ancora la più grande battaglia sarà però quella contro i propri mostri, alla ricerca di una verità che non può più essere nascosta.


Le Pietre di Talarana 3 Le Pietre di Talarana III – La Congiura delle Lune

Prezzo: 0.99 €

Link Amazon

Link Kobobooks

Link Apple store

La strada verso Junatar nasconde pericoli e sfide al di là di ogni immaginazione mentre sull’impero si abbattono i castighi del neo imperatore. Nel tempo degli ultimi miracoli, tutte le certezze verranno meno: neppure il cielo resterà indenne dai cambiamenti e lo spettro di un’antica congiura metterà a repentaglio tutto ciò per cui Greg e i suoi compagni si sono battuti.


 

corno apocalisse copertina

Memorie di Talarana – Il Corno dell’Apocalisse

Prezzo: 0.99 €

Link Amazon

Link Kobobooks

Link Apple store

Il Corno di Cryoss è stato rubato. Incredibili sono i suoi poteri: se suonato, esso permette il ritorno dei Pari, i sanguinari signori delle tenebre, e l’avvento inevitabile dell’Apocalisse. Quattrocento anni prima delle calamità di Greg, protagonista della saga “Le Pietre di Talarana”, “Il Corno dell’Apocalisse” definisce uno specchio sul mondo di Talarana e pone luce su numerosi segreti non ancora svelati. In questo racconto un antico antenato di Dovan, futuro maestro di Greg, si ritroverà a combattere una guerra tra uomini e demoni; ritroveremo gli Angeli Dorati, tra i quali Uriadrel, che diverrà una colonna portante e protagonista della storia; inoltre tramite una porta al di là dello spazio e del tempo, farà la sua comparsa anche quel bambino misterioso sul quale un giorno graverà il peso dell’intera umanità.


 

Memorie di Talarana - La Sinfonia del Rinnegato

Memorie di Talarana – La Sinfonia del Rinnegato

Prezzo: 0.99 €

Link Amazon

Link Kobobooks

Link Apple store

Nel profondo delle foreste di Renodia si muove un pericolo antico e rinnegato, in grado di minacciare l’equilibrio del regno e distruggere tutto ciò per cui la millenaria regina Talandria si è battuta. Un giovane valoroso sarà sufficiente per arginare, una volta ancora, il dilagante potere dei Pari nell’attesa che giunga il tempo dei Miracoli? La Sinfonia del Rinnegato svela gli ultimi retroscena sulla Saga Le Pietre di Talarana e prepara il terreno all’atteso quarto capitolo della serie.

Lascia un commento

Archiviato in Romanzi inediti

L’Ombra del Tiranno Parte I – Ebook fantasy gratis!

Dopo alcune fasi incerte e travagliate (potete saperne di più leggendo questo post precedente) ho trovato il modo per rendere nuovamente disponibile gratuitamente la prima parte di Le Pietre di Talarana I – L’Ombra del Tiranno. Eccezionalmente, è disponibile con copertina disegnata da Camilla Ceccatelli, l’illustratrice ufficiale della saga.

Ecco il veloce tutorial

Tutto ciò che dovrete fare sarà:

1.Cliccare sulla copertina (questa qui sotto)

Le Pietre di Talarana - L'Ombra del Tiranno parte I gratis, ebook fantasy gratis, libri fantasy gratis, leggere ebook da computer

2.Attendere l’apertura della sezione della pagina Facebook della saga

istruzione 2 blog

3. Mettere mi piace e attendere il refresh

istruzione 3 blog

istruzione 4 blog

4.Quando cliccherete sulla copertina si aprirà una pagina per il download.

istruzione 5 blogEcco fatto, in meno di qualche minuto avrete tra le mani la prima parte di Le Pietre di Talarana I – L’Ombra del Tiranno.

Per scoprire come leggere un ebook dal computer in caso non possediate un ebook reader vi rimando a questa breve ma utile guida

Lascia un commento

Archiviato in selfpublishing, Trucchi